Cronaca Porta Nuova / Piazza della Repubblica

Il "delivering" ultrarapido della cocaina a Milano: l'acquirente sale sull'auto dei pusher e in pochi secondi scende

Scoperta una coppia di spacciatori finora sconosciuti alla giustizia e alle forze di polizia. L'arresto

Repertorio

La scena, ad un occhio esperto, è senza equivoci: una persona entra a bordo di un'auto che arriva apposta e, però, ne esce dopo pochi secondi. Quasi certamente c'è stato un passaggio di droga. Gli agenti della squadra mobile, assistendo all'episodio mercoledì sera in viale Premuda, non hanno avuto molti dubbi e, infatti, il giovane che era salito a bordo e poi era subito sceso aveva due grammi e mezzo di cocaina, appena comprati dalla coppia nella Golf.

La Golf, intanto, era già ripartita. I poliziotti si sono messi a inseguirla fino ad intercettarla in piazza della Repubblica, dove un altro ragazzo è salito a bordo. Stavolta sono intervenuti prima che venisse effettuata la cessione. Nel trambusto la donna (seduta sul sedile passeggero, intestataria della vettura) ha buttato via un sacchetto ma è stata vista dai poliziotti: dentro c'erano sei grammi di cocaina. E il suo compagno, al volante, aveva 10 dosi negli slip e altre due in tasca, probabilmente destinate al ragazzo appena salito per acquistare lo stupefacente.

Consegna di droga in auto a Milano

Lei è un'albanese di 45 anni, lui un italiano di 36. Entrambi ufficialmente senza lavoro ed entrambi perfettamente sconosciuti alle forze dell'ordine e alla giustizia. Avevano organizzato un "giro" di consegna di droga in auto a Milano, partendo dalla loro abitazione di Bollate che fungeva anche da "base logistica": nel box i poliziotti hanno trovato 53 grammi di cocaina, 25 di marijuana e 38 di hashish, oltre a circa 1.500 euro in contanti e tutto il "kit" dello spacciatore: bilancini, materiale per confezionare le dosi e così via.

Prendevano le ordinazioni via telefono (il loro personale; non ne avevano uno "dedicato" allo spaccio) e poi si recavano in auto a Milano per consegnare le dosi. Un servizio ultrarapido: di solito il pusher, se fa salire a bordo l'acquirente, fa almeno un giro dell'isolato con lui per destare meno sospetti. La coppia invece aveva adottato un modus operandi "mordi e fuggi" che, in viale Premuda, ha attirato l'attenzione dei poliziotti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "delivering" ultrarapido della cocaina a Milano: l'acquirente sale sull'auto dei pusher e in pochi secondi scende

MilanoToday è in caricamento