menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il pusher che lascia entrare gli agenti in casa ma dimentica la droga sul tavolo

L'uomo, un 58enne già ai domiciliari per droga, è stato dichiarato in arresto

Distrazione fatale. Un uomo di 58 anni, un cittadino tunisino con precedenti, è stato arrestato martedì sera a Milano dalla polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stato trovato in possesso di droga e soldi. 

Per lui i guai sono iniziati quando gli agenti hanno bussato alla porta del suo appartamento, un'abitazione di via Palmieri - allo Stadera -, dove stava scontando gli arresti domiciliari per un precedente arresto, proprio per droga. 

I poliziotti, entrati in casa per i normali controlli, hanno subito notato sul tavolo una "barretta" di hashish, che chiaramente non è sfuggita alla loro attenzione. A quel punto, i ragazzi delle Volanti hanno perquisito l'abitazione e hanno trovato 30 grammi totali di "fumo" e 70 euro in contanti, oltre che una sorta di kit del perfetto spacciatore, con bilancino di precisione e tutto il materiale per confezionare le dosi. Droga e soldi sono stati sequestrati, mentre il pusher è stato nuovamente arrestato. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

È stato creato un giardino zen in pieno centro a Milano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento