rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca Porta Venezia / Viale Tunisia

Spaccio di droga nel bar: sospesa la licenza

Colpito un bar milanese. Stesso provvedimento anche per un locale di Sesto

Sospensione della licenza per 15 giorni per un bar di Milano e per 10 giorni per un bar di Sesto San Giovanni. Le ha decretate il questore di Milano Giuseppe Petronzi esercitando i poteri a lui concessi dall'articolo 100 del Testo unico di pubblica sicurezza (Tulps). I due locali sono il Mad Max Café (viale Tunisia 3, Milano) e il Bar Giusti (via Giusti 17, Sesto).

Per quanto riguarda il bar milanese, i poliziotti ad aprile lo hanno controllato, verificando che sarebbe stato "un luogo di spaccio di sostanze stupefacenti", come riferito dalla questura. Vicino alla cassa gli agenti hanno trovato una sorta di quaderno con la contabilità degli scambi, nonché diverse dosi di droga nel locale e la somma di circa mille euro.

La sospensione del bar di Sesto, invece, riguarda sempre un episodio di aprile: gli agenti hanno notato uno spacciatore mentre cedeva una dose di cocaina a un cliente del locale. I poliziotti hanno controllato e interrogato il cliente e poi perquisito il pusher, che nel frattempo era entrato nel bar: aveva con sé varie dosi di droga e contanti ed è stato arrestato.

Se il questore valuta che un locale "costituisca un pericolo per l'ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini", o se nel locale vi siano stati "tumulti o gravi disordini", o ancora se il locale risulti "abituale ritrovo di persone pregiudicate o pericolose", il questore può sospendere la licenza all'esercizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spaccio di droga nel bar: sospesa la licenza

MilanoToday è in caricamento