menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il denaro trovato a casa del pusher

Il denaro trovato a casa del pusher

Vende cocaina in casa a due passi dall'asilo, arrestato

Con lui la moglie e la figlia appena nata. In casa trovate 27 dosi e 16 mila euro in contanti

Vendeva cocaina in una casa d'epoca del centro di Mortara, molto vicino all'asilo infantile Cappa Ricci e alla sede dei boy scout. Si tratta di un 26enne di origini marocchine, incastrato dai carabinieri dopo alcune segnalazioni di residenti insospettiti del via vai di autovetture di grossa cilindrata nella zona.

Alcuni militari hanno quindi organizzato un pedinamento nel pomeriggio di giovedì tra Garlasco (dove risiede uno dei più assidui clienti del pusher) e Mortara, mentre altri si sono finti genitori in attesa di ritirare i propri figli dall'asilo.

Quando il cliente è arrivato a casa del tunisino e i due si sono visti, è scattata l'operazione dei militari. Il pusher ha provato a scappare ma è stato fermato. In casa i militari hanno trovato la moglie, una marocchina di 26 anni, e la figlia neonata. All'interno dell'abitazione c'erano 27 dosi di cocaina, per un totale di 15 grammi, nascoste nei canali di scolo e nelle grondaie, oltre a 16 mila euro in contanti.

Il pusher è stato arrestato mentre la moglie solo denunciata per consentirle di accudire la figlia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento