menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La droga sequestrata

La droga sequestrata

Spaccio nel Saronnese, sgominata banda

Si trasferivano in bicicletta da un luogo all'altro

Quattro chili di hashish e due etti di cocaina: è l'esito della perquisizione effettuata dalla guardia di finanza in una villetta a due piani di Rovello Porro (Como), nel Saronnese. I militari hanno anche arrestato sette persone, tutte di nazionalità tunisina. La villetta era usata come base per conservare la droga, venduta a Saronno.

I "pusher" quotidianamente si recavano a Saronno in bicicletta. Martedì mattina è scattata la perquisizione, all'alba. Molti sono stati sorpresi nel sonno, qualcuno si è lanciato dalla finestra del primo piano ed è riuscito a darsi alla fuga. Oltre ad hashish e cocaina, nella villetta c'erano bilancini, armi da tagli, circa venti tra cellulari e tablet e quasi 3.500 euro in contanti.

I sette arrestati (di cui sei irregolari) sono stati condotti nel carcere di Como. Denunciata poi una ragazza di 21 anni, anche lei tunisina. Era presente anche un senegalese irregolare, per questo motivo denunciato anche se risultato estraneo all'attività di spaccio.

Infine il proprietario della villetta, un italiano di 44 anni, è stato denunciato per traffico di droga e ricettazione. I finanzieri hanno infatti trovato, dentro un suo furgone, una moto rubata a maggio 2014. Probabilmente finirà nei guai anche per reati legati all'immigrazione clandestina, visto che ha ospitato a pagamento persone irregolari in Italia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento