menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hashish dalla Spagna ordinato via Instagram e pagato in Bitcoin: commerciante denunciato

La scoperta dopo un pedinamento: il pacco è arrivato in un bar ed è stato ritirato da un amico

Aveva acquistato hashish ordinandolo da un "fornitore" in Spagna attraverso un profilo Instagram e pagando con i Bitcoin. I carabiniei hanno intercettato la spedizione e denunciato lui e un amico, entrambi di 35 anni. I militari erano sulle tracce dei due da un po' di tempo: pedinando uno dei due, lo hanno visto ritirare un pacco all'interno di un bar della loro città (Voghera) e lo hanno controllato. Il pacco era indirizzato all'altro, un commerciante della zona. 

All'interno del pacco, panetti e confezioni di hashish per un totale di 300 grammi. La ricostruzione dei carabinieri ha portato a concludere che la spedizione, proveniente dalla Spagna, era stata ordinata via Instagram e pagata con la criptovaluta Bitcoin. Nell'abitazione del negoziante i militari hanno sequestrato altri 10 grammi di hashish e 30 di marjiuana, mentre in casa dell'amico c'erano 100 grammi di hashish.

Il commerciante non è nuovo a guai simili: durante l'estate del 2020 era stato denunciato per una coltivazione di piante di marijuana nelle colline dell'Oltrepo pavese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Attualità

Un uomo è rimasto incastrato col pene nel peso di un bilanciere

Coronavirus

Lombardia zona gialla: cosa potrebbe riaprire dal 26 aprile

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Elezioni comunali 2021

    Il nostalgismo

  • Porta Nuova

    In piazza Gae Aulenti è comparso un enorme caprone di legno

  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento