rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Hashish dalla Spagna ordinato via Instagram e pagato in Bitcoin: commerciante denunciato

La scoperta dopo un pedinamento: il pacco è arrivato in un bar ed è stato ritirato da un amico

Aveva acquistato hashish ordinandolo da un "fornitore" in Spagna attraverso un profilo Instagram e pagando con i Bitcoin. I carabiniei hanno intercettato la spedizione e denunciato lui e un amico, entrambi di 35 anni. I militari erano sulle tracce dei due da un po' di tempo: pedinando uno dei due, lo hanno visto ritirare un pacco all'interno di un bar della loro città (Voghera) e lo hanno controllato. Il pacco era indirizzato all'altro, un commerciante della zona. 

All'interno del pacco, panetti e confezioni di hashish per un totale di 300 grammi. La ricostruzione dei carabinieri ha portato a concludere che la spedizione, proveniente dalla Spagna, era stata ordinata via Instagram e pagata con la criptovaluta Bitcoin. Nell'abitazione del negoziante i militari hanno sequestrato altri 10 grammi di hashish e 30 di marjiuana, mentre in casa dell'amico c'erano 100 grammi di hashish.

Il commerciante non è nuovo a guai simili: durante l'estate del 2020 era stato denunciato per una coltivazione di piante di marijuana nelle colline dell'Oltrepo pavese.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Hashish dalla Spagna ordinato via Instagram e pagato in Bitcoin: commerciante denunciato

MilanoToday è in caricamento