Riceve i clienti in piazza: scoperto dalla polizia e arrestato per spaccio di droga

Aveva con sé 12 grammi di cocaina

Gli agenti del commissariato Bonola lo hanno riconosciuto subito: non era la prima volta che quel giovane marocchino, di 26 anni, si faceva vedere in piazzale Segesta, nei pressi delle scale della metropolitana, praticamente il suo "ufficio" di ricevimento dei clienti a cui vendeva droga. Così martedì, durante un servizio di pattugliamento, hanno deciso di tenerlo d'occhio.

Dopo qualche minuto, il giovane ha maneggiato alcuni involucri e li ha messi in un sacchetto. Poi ha nascosto il sacchetto in una delle tasche dei pantaloni. Subito dopo, però, si è accorto di essere osservato e ha gettato il sacchetto in un cestino della spazzatura, cercando di allontanarsi dalla piazza.

Dodici grammi di coca

Gli agenti lo hanno subito rincorso e bloccato: il sacchetto, recuperato dal cestino della spazzatura, conteneva dodici involucri di cocaina già confezionati e pronti alla vendita al dettaglio, per un peso di dodici grammi di droga. Il 26enne aveva con sé anche alcuni contanti, probabile provento dell'attività di spaccio. I poliziotti lo hanno quindi arrestato. Ha precedenti sempre per droga e risulta senza fissa dimora in Italia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Covid, Milano si sveglia in zona arancione: riaprono i negozi. Galli: "Scelta politica"

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento