rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Cronaca Cagnola / Via Filippo Palizzi

Uno con la cassa, due con le dosi: presi i pusher che nascondono la droga in stazione

Tre arresti nella stazione Certosa. In manette un 22enne, un 23enne e un 28enne

Due a fare la spola, per effettuare le consegne. Uno fermo, a tenere il denaro. Tre uomini - un tunisino di 22 anni, un egiziano di 23 e un marocchino di 28, tutti irregolari - sono stati arrestati giovedì dalla polizia a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti dopo essere stati sorpresi a vendere hashish fuori dalla stazione Certosa. 

A bloccarli sono stati gli agenti della squadra investigativa del commissariato Quarto Oggiaro, che da settimane stanno mettendo a segno dei servizi nello scalo ferroviario, diventato punto di ritrovo dei pusher che nascondono le dosi molto spesso dietro i pali delle luci. 

I poliziotti, appostati in zona, hanno visto i due più giovani scambiare qualcosa con due clienti - un 29enne ucraino e una 18enne italiana -, che una volta fermati hanno confermato di aver appena acquistato del "fumo". A quel punto gli investigatori hanno bloccato i tre, certi di andare a colpo sicuro. Addosso al 22enne sono stati trovati 20 grammi di hashish, mentre il 23enne ne nascondeva 15. Al più grande dei tre sono invece stati sequestrati 810 euro in contanti. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno con la cassa, due con le dosi: presi i pusher che nascondono la droga in stazione

MilanoToday è in caricamento