Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Vialba / Via Antonio Mambretti

La spacciatrice della stazione tradita dalla chiacchierata con i "colleghi"

Una donna arrestata per spaccio. È stata notata dagli agenti mentre parlava con altri pusher

Incastrata dalla chiacchierata con i "colleghi" più "famosi" di lei. Una donna di 44 anni, una cittadina del Gambia irregolare in Italia e già finita nei guai in passato per lo stesso motivo, è stata arrestata martedì sera a Milano con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. 

A bloccarla, in via Mambretti, sono stati gli agenti della Polfer che da tempo tengono sotto controllo la zona attorno alla stazione di Milano Certosa, può volte segnalata come abituale luogo di spaccio. Proprio durante un appostamento, i poliziotti hanno visto la donna parlare con alcuni uomini, tutti già conosciuti perché fermati in passato mentre spacciavano. 

Gli agenti hanno così deciso di fermare la 44enne, che si è subito mostrata particolarmente nervosa continuando a toccare il giubbotto che aveva addosso. Dopo una minima resistenza, e ormai in trappola, è stata lei stessa a consegnare un "pacchetto" di cellophane al cui interno c'erano 300 grammi di hashish e 168 di marijuana. 

La spacciatrice, che sarà processata per direttissima, è stata anche trovata in possesso di 1.235 euro contanti, che sono stati sequestrati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La spacciatrice della stazione tradita dalla chiacchierata con i "colleghi"

MilanoToday è in caricamento