menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il materiale sequestrato

Il materiale sequestrato

Arriva la polizia: lancia dal balcone la cassaforte con la droga

Il giovane è stato arrestato insieme al complice che era salito a prendere alcune dosi da spacciare nel quartiere

Uno dei due teneva la cassaforte in casa, l'altro aveva le chiavi dello scrigno e si recava a casa dell'amico (e complice) a prendere la droga quando gli serviva. Entrambi sono stati però incastrati dalla polizia, nella mattinata del 12 ottobre. 

I due sono noti nel quartiere Comasina con curiosi soprannomi: "Ruggine" (D.D., di 23 anni) e "Piccio Becco" (D.B., di 21 anni). Gli agenti hanno notato il primo dei due citofonare a casa del secondo, in via Teano 36, salire e scendere nuovamente dopo meno di due minuti. Lo hanno fermato e gli hanno trovato addosso un pacchettino con venti dosi di cocaina, due cellulari e una chiave. 

Così, mentre due agenti restavano in cortile a "sorvegliarlo", altri salivano a casa di D.B. portando sopra anche D.D.: pochi istanti dopo, dal balcone di casa, al quarto piano, si affacciava D.B., che lanciava giù nel cortile una cassaforte e tornava all'interno. Evidentemente aveva "fiutato" il pericolo e voleva liberarsi di qualcosa di compromettente. Gli agenti rimasti in cortile hanno recuperato la cassaforte (chiusa a chiave) e sono saliti per raggiungere i colleghi.

Gli agenti hanno perqusito l'appartamento trovando alcune bustine vuote e appunti di "contabilità" dell'attività di spaccio, ma soprattutto hanno verificato che la chiave in mano a D.D. apriva la cassaforte conservata da D.B.: dentro, circa 880 euro e altre 14 dosi di cocaina. Droga e denaro anche nell'appartamento di D.D., nello stesso quartiere. Alla fine, in totale gli agenti hanno sequestrato 380 grammi di cocaina, 12 grammi di marijuana e quasi duemila euro in contanti. 

Entrambi i giovani sono stati arrestati con l'accusa di spaccio. D.B. è stato poi denunciato per lancio di oggetti pericolosi: quella cassaforte "volata giù" dal quarto piano poteva fare seriamente male a qualcuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona gialla: le faq aggiornate e le regole per capire cosa si può fare

Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento