rotate-mobile
Gli spari / Città Studi / Piazza Aspromonte

Spara pallini di plastica dalla finestra: "Sono stanco di vedere la gente che cammina"

Il folle gesto martedì sera a Milano

Ha motivato il suo folle gesto dicendo che non ne poteva più della gente che passeggiava in piazza. Per questo motivo, si era affacciato alla sua finestra su piazza Aspromonte, a Milano, e aveva sparato pallini di plastica con una carabina a molla dotata di ottica.

E' successo verso la mezzanotte di martedì sera. Al 112 è arrivata la segnalazione di un passante, che ha raccontato di avere improvvisamente sentito un sibilo molto vicino, mentre camminava, e di essersi riparato dietro la pensilina della fermata di un autobus. Accorgendosi poi che anche altri avevano cercato un riparo.

Il passante ha alzato lo sguardo verso il palazzo notando una finestra chiudersi repentinamente. Poco dopo, dall'uscio dell'edificio è uscito un uomo con un mastino, che l'ha affrontato e minacciato: "Ho fatto vent'anni di 41 bis", gli ha detto, come a dire di non avere paura di nulla, e "se provi a parlare ti aizzo contro il cane". Quando la polizia è arrivata e l'ha identificato, ha scoperto che aveva sì dei precedenti, ma nulla a che fare col carcere 'duro'. Qualche lesione e minaccia a pubblico ufficiale.

La carabina

L'uomo, un italiano di 40 anni, ha spiegato agli agenti che si era stancato della "gente in mezzo alla strada" in gro di sera. E' stato indagato per minacce e getto pericoloso di oggetti. In casa i poliziotti hanno trovato la carabina a molla e l'hanno sequestrata in attesa degli accertamenti: si dovrà verificare, in particolare, se si tratta di un'arma a libera vendita o no.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spara pallini di plastica dalla finestra: "Sono stanco di vedere la gente che cammina"

MilanoToday è in caricamento