Cronaca Cimiano / Via Padova

Ragazzo insulta sua madre, lui torna a casa, prende la pistola e gli spara: 41enne arrestato

In manette è finito un quarantenne. Il fratello è stato arrestato per detenzione illegale di armi

La lite in strada - Foto © Mt

Non ci aveva pensato più di tanto. Subito dopo la lite era andato a casa a prendere l’arma. Poi, di nuovo in strada, aveva puntato la pistola contro il rivale e aveva aperto il fuoco. Quindi, lasciando la vittima sull’asfalto, era fuggito. 

M.S., milanese di quarantuno anni, non ha potuto fare nulla però per fuggire dai carabinieri che martedì, a più di sei mesi dall’aggressione, lo hanno arrestato con l’accusa di tentato omicidio. 

VIDEO | Il tentato omicidio in via Arquà e l'arresto 

tentato omicidio video-2

Secondo la ricostruzione dei militari della compagnia Porta Monforte, il sette aprile scorso, verso le cinque di mattina, l’arrestato, suo fratello e sua madre hanno discusso tra via Padova e via Arquà con un ragazzo marocchino di ventiquattro anni che non conoscevano. Dalle parole - semba che la vittima abbia insultato la madre del quarantunenne - ai fatti il passo è stato brevissimo e l'uomo sarebbe salito in casa, avrebbe preso un revolver e, una volta in strada, avrebbe sparato al rivale

Il ventiquattrenne, colpito alla spalla, era stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per la riduzione della frattura scomposta provocata dal proiettile e, nonostante il ferimento, era stato in grado di fornire quasi tutti i dettagli dell’aggressione. 

Le testimonianze raccolte dagli investigatori e le immagini registrate da alcuni sistemi di videosorveglianza dei locali della zona hanno fatto il resto, portando i carabinieri - il due maggio scorso - a casa di uno dei fratelli dell’arrestato, in via Padova.

Nell’abitazione del giovane, un trentunenne con precedenti penali, i militari hanno trovato il revolver utilizzato per il tentato omicidio - con due proiettili mancanti dal tamburo -, una pistola semiautomatica e alcune munizioni: arsenale, questo, che gli è costato l’arresto per detenzione illegale di armi da fuoco. 

Suo fratello, invece, è stato riconosciuto come l’uomo che ha materialmente aperto il fuoco e si trova in carcere con l’accusa di tentato omicidio. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ragazzo insulta sua madre, lui torna a casa, prende la pistola e gli spara: 41enne arrestato

MilanoToday è in caricamento