menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Indaga la polizia

Indaga la polizia

Sparatoria in un campo nomadi a Milano: almeno 15 colpi

L'obiettivo del gesto intimidatorio era una casetta prefabbricata appartenente a una ragazza croata di 24 anni che alla Polizia ha spiegato che è in corso una lite tra suo padre e altri nomadi proveniente da fuori Milano

Hanno sparato una quindicina di colpi per terra, hanno lasciato un tubo contenente 1 kg di materiale esplosivo e poi se ne sono andati: è quanto successo giovedì mattina alle 4.30 nel campo nomadi di via Cusago a Milano.

L'obiettivo del gesto intimidatorio era una casetta prefabbricata appartenente a una ragazza croata di 24 anni che alla polizia ha spiegato che è in corso una lite tra suo padre e altri nomadi proveniente da fuori Milano.

All'interno della casetta si trovava una ragazza romena, ospite della proprietaria che stava dormendo da un'altra parte, ma nessuno è rimasto ferito. Gli agenti hanno trovato una quindicina di bossoli esplosi da due armi, un fucile a canne mozze e una pistola, e un tubo di cartone contenente un chilo di polvere pirica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento