Cronaca Comasina / Piazza Pietro Gasparri

Litigano al bar, poi si sfidano a colpi di pistola in pieno giorno fuori dal locale: arrestati in due

In manette due uomini di 36 e 45 anni per tentato omicidio. La sparatoria in piazza Gasparri

Avevano litigato fuori da un bar. Poi, dopo circa mezz'ora, si erano incontrati di nuovo davanti al locale e si erano sfidati a colpi di pistola prima di scappare. La loro fuga è finita martedì mattina all'alba, quando i carabinieri del nucleo investigativo del comando provinciale di Milano li hanno arrestati. 

Video | La sparatoria fuori dal bar

In manette sono finiti due uomini di trentasei e quarantacinque anni, entrambi italiani. Sarebbero stati loro, accusati di tentato omicidio, i protagonisti della sparatoria avvenuta la mattina dello scorso 11 settembre davanti a un bar di piazza Gasparri

Quel giorno i due avevano dato vita a un vero e proprio duello: uno aveva aperto il fuoco contro il rivale, l'altro aveva risposto e ne era nato uno scontro a fuoco. I proiettili, almeno dieci, avevano colpito un'auto parcheggiata e la vetrina del bar.

Uno dei due era rimasto ferito, ma entrambi inizialmente erano riusciti ad allontanarsi dal luogo della sparatoria.  Poi, martedì sono arrivate le manette. Uno degli arrestati, stando a quanto appreso, era stato fermato nel 2010 nell'ambito dell'indagine "Infinito", la mega inchiesta giudiziaria sulla 'ndrangheta al Nord. 

Foto - I rilievi dei carabinieri il giorno della sparatoria

sparatoria comasina carabinieri-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litigano al bar, poi si sfidano a colpi di pistola in pieno giorno fuori dal locale: arrestati in due

MilanoToday è in caricamento