Tira fuori la pistola e spara al culmine di una rissa fuori dal locale a Rho (Milano): arrestato

Era accaduto a luglio, gli agenti della squadra mobile hanno arrestato il presunto responsabile

L'attimo in cui l'uomo ha aperto il fuoco

Al culmine di una rissa aveva impugnato una pistola e premuto il grilletto. Non aveva colpito nessuno, ma aveva seminato il panico. Era accaduto il 5 luglio non lontano da un locale di via Borromeo a Rho (zona Pantanedo) e per il presunto responsabile, Vilson M., albanese di 32 anni, sono scattate le manette. Il fatto è stato reso noto dalla questura attraverso una nota.

VIDEO: Spara in aria fuori dal 'Mango club'

Tutto era accaduto intorno all'alba di domenica 5 luglio. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori sembrerebbe che la rissa si sia nata in seguito al rimprovero di un cliente a un altro avventore troppo molesto con alcune ragazze. Parte del parapiglia e lo sparo era stato ripreso dalle telecamere di sicurezza del locale (club che qualche giorno dopo era stato chiuso su ordine del questore di Milano). E grazie alle immagini e alle testimonianze gli investigatori della Seconda Sezione della squadra mobile di Milano sono arrivati al 32enne. L'uomo, inoltre, sarebbe anche coinvolto in un traffico di sostanze stupefacenti, proprio per questo reato il 24 luglio 2020 era stato fermato al termine di un breve inseguimento tra Bollate e Baranzate, durante la perquisizione gli agenti trovarono quasi due etti di coca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ulteriori accertamenti, coordinati dal Pubblico Ministero Roberto Fontana, hanno consentito alla Squadra Mobile di ritrovare e sequestrare l'arma. La pistola, una semiautomatica "Beretta", calibro 7.65, completa di caricatore, è stata ritrovata all'interno del "cassone" della tapparella del bagno dell'uomo a Baranzate (Milano). Da accertamenti in banca dati, l'arma è risultata rubata lo scorso marzo in una abitazione in provincia di Piacenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: lockdown totale per Milano e la Lombardia? Fontana smentisce

  • Anche a Milano esplode la rabbia, rivolta anti Dpcm: molotov, bombe e assalto alla regione

  • Mara Maionchi ricoverata per coronavirus a Milano

  • Follia a Il Centro di Arese, fratelli aggrediscono i carabinieri: "Infame, adesso ti taglio la gola"

  • Coronavirus e coprifuoco Milano e Lombardia: si possono comprare alcolici ai supermercati dopo le 18

  • Coronavirus, ecco la nuova autocertificazione per uscire durante il coprifuoco in Lombardia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento