rotate-mobile
Cronaca

Sparatoria in Tribunale: guardia giurata condannata in Appello a 3 anni

Ribaltata l'assoluzione di primo grado per il vigilante

Condanna in appello per Roberto Piazza, la guardia giurata che il 9 aprile 2015 non bloccò (questa l'accusa) Claudio Giardiello, che entrò in Tribunale a Milano con una pistola con la quale uccise tre persone, il suo coimputato Giorgio Erba, il suo ex avvocato Lorenzo Claris Appiani e il magistrato Fernando Ciampi per poi lanciarsi in una fuga terminata a Vimercate con la cattura. Al processo di primo grado il vigilante venne giudicato non colpevole ma il verdetto d'appello è diametralmente opposto.

Sparatoria al tribunale di Milano - LE FOTO

Piazza è stato infatti condannato a tre anni di reclusione con l'accusa di omicidio plurimo colposo. La Corte d'Appello bresciana, competente per territorio, ha accolto la richiesta della procura generale e ha dispsoto anche il risarcimento alle parti civili, da quantificare separatamente, con una provvisionale di poco più di 1 milione di euro.

La sentenza ha colto molti di sorpresa. Per primo lo stesso Piazza che si aspettava la conferma dell'assoluzione: il suo legale ha già annunciato il ricorso in Cassazione. Ma anche il padre di Lorenzo Claris Appiani non si aspettava la condanna e, a caldo, si è dichiarato contrario alla sentenza, affermando che le responsabilità non vanno cercate nel vigilante ma ad altri livelli.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sparatoria in Tribunale: guardia giurata condannata in Appello a 3 anni

MilanoToday è in caricamento