Vimodrone, uomo spara contro un locale e scappa contromano: travolto da un'auto della polizia

Serata incandescente quella vissuta nell'hinterland Milanese: le foto e la prima ricostruzione

Foto Daniele Bennati

Ha esploso cinque colpi di pistola contro la vetrina della sede di una cooperativa in viale Martesana a Vimodrone, a pochi isolati dalla fermata della metro Cologno Sud. Ha sparato dal suo scooter, senza badare a nulla, per portare a termine quello che sembra essere a tutti gli effetti un avvertimento per qualcuno.

Ha premuto il grilletto senza badare al fatto che fossero solo le 18.30, che lungo la strada ci fossero altre persone e che nei locali del Grace Caffé, bar accanto al suo obiettivo, ci fossero diversi clienti, tra cui una mamma insieme al suo bambino.

Non aveva calcolato, però, che imboccando via Martesana contromano sarebbe stato travolto da un'auto sulla quale viaggiavano alcuni poliziotti in borghese, pare in forza alla Squadra Mobile della Questura di Milano, diretta da Lorenzo Bucossi. Così è finito in manette.

Sparatoria a Vimodrone: arrestato

Serata incandescente quella vissuta nell'hinterland Milanese sulla quale per il momento vige il massimo riserbo da parte degli investigatori coinvolti. Stando a quanto ricostruito dagli investigatori l'uomo sarebbe scappato in contromano lungo via Martesana dove stava sopraggiungendo un'auto con alcuni poliziotti della Squadra Mobile di Milano, sul posto per un altro servizio, che si erano allarmati dopo aver sentito gli spari. I poliziotti hanno travolto lo scooter e poi, sembra dopo un tentativo di fuga del 38enne, hanno esploso tre colpi in aria per fermarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video: i rilievi della Scientifica

Dopo gli spari c'è stato un fuggi fuggi generale tra i passanti presenti. La squadra sopralluoghi della polizia scientifica ha fatto i rilievi tra bossoli e fori: cinque, evidenti e ravvicinati, erano ben visibili sulla vetrata. Oltre agli uomini della Mobile sono intervenuti anche i carabinieri della stazione di Vimodrone. I dettagli dell'operazione, però, non sono stati divulgati nelle primissime ore: non sono note l'identità dell'arrestato e, molto meno, il movente del suo gesto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'odissea sul Ryanair: imbarco negato con il biglietto e ragazzo 'abbandonato' in aeroporto

  • Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

  • Consultori di Milano: indirizzi, orari e numeri utili

  • Accoltellato mentre cammina nei pressi del Parco Trotter, grave un 30enne all'alba

  • Omicidio in via Trilussa a Milano, sale dal vicino nel cuore della notte e lo uccide

  • Elena e Diego, i gemellini milanesi uccisi dal loro papà: ecco le prime verità dell'autopsia

Torna su
MilanoToday è in caricamento