Cronaca Via Milano

Due sparatorie in pochi minuti tra Milano e Pavia: un morto

Potrebbe trattarsi di un regolamento di conti nel mondo della droga

Immagine di repertorio

Una doppia sparatoria nel pavese lunedì pomeriggio ha lasciato un morto e un ferito.

Secondo i primi accertamenti condotti dagli investigatori, dovrebbe trattarsi di episodi collegati a regolamenti di conti tra spacciatori. 

Il primo episodio è accaduto nelle campagne tra Milano e Pavia, a Zibido al Lambro, alle 17.20 circa. Un uomo è stato raggiunto alla schiena da alcuni colpi esplosi da un fucile. Il ferito, un 40enne del Marocco (morto in ospedale) potrebbe essere uno spacciatore: la persona che ha sparato, ha anche rapinato un cliente dello spacciatore facendosi consegnare i soldi che custodiva nel portafogli. 

Pochi minuti, alle 17.44, dopo un altro uomo è stato ferito all'altezza del centro commerciale di Landriano (Pavia): i proiettili lo hanno raggiunto all'altezza di uno spalla. Anche in questo caso il ferito, straniero, potrebbe essere uno spacciatore. A sparare potrebbe essere stata la stessa persona che aveva esploso i colpi pochi minuti i prima.

Carabinieri e polizia cercano una Suzuki Alto di colore rosso con la quale potrebbe essere fuggito l'autore dei due agguati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due sparatorie in pochi minuti tra Milano e Pavia: un morto

MilanoToday è in caricamento