Cronaca Città Studi / Viale Romagna

L'uomo che scende in strada a Milano e spara a caso (con un altro caricatore nello zaino)

Fermato un 55enne, impugnava una scacciacani modificata e in grado di sparare

Due colpi esplosi. Altri quattro pronti e altri quattro ancora "di scorta". Un uomo di 55 anni, un cittadino italiano con precedenti per minacce aggravate, è stato arrestato all'alba di lunedì a Milano con l'accusa di detenzione di arma clandestina dopo aver sparato in aria in strada poco lontano da casa sua. 

A dare l'allarme, pochi minuti prima delle 6, è stato un 30enne che vive in zona e che ha sentito distintamente due colpi di pistola. Il testimone, dopo aver capito da dove arrivava il rumore, ha individuato il presunto responsabile e ha dato l'allarme al 112, che ha subito inviato sul posto una Volante. 

Gli agenti hanno rintracciato il 55enne e lo hanno immediatamente bloccato senza che lui cercasse di fuggire né opponesse resistenza. I poliziotti hanno accertato che l'arma era una pistola scacciacani con la canna modificata e quindi perfettamente in grado di sparare. Così come modificati erano anche i colpi: delle cartucce calibro 8 con degli innesti di piombo all'estremità. Stando a quanto accertato dalla Volante, l'uomo aveva esploso due colpi, mentre nel caricatore ne erano rimasti altri quattro e un secondo caricatore - con altri 4 colpi inseriti - lo aveva nascosto nello zaino. 

Nell'abtazione in cui vive, poco distante, gli agenti hanno trovato e sequestrato al 55enne una carabina Diana ad aria compressa e un manganello telescopico. L'uomo, poi dichiarato in arresto, non ha fornito nessuna motivazione per il suo gesto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'uomo che scende in strada a Milano e spara a caso (con un altro caricatore nello zaino)

MilanoToday è in caricamento