Spray al peperoncino spruzzato per "divertimento": la bravata gli costa carissima

E' stato individuato un 17enne nordafricano

Una bravata "tanto per" che gli è costata carissima. E' stata individuata e denunciata per procurato allarme, infatti, la persona che il 25 ottobre scorso ha spruzzato uno spray al peperoncino sulla banchina della metropolitana di Milano, alla stazione di Crescenzago, causando allarme tra i passeggeri e dieci intossicati.

Secondo quanto riportano le forze dell'ordine, si tratta di un 17enne di origini nordafricane con precedenti per reati contro il patrimonio, che ai poliziotti che si sono presentati a casa sua (abita nei pressi della stazione) ha raccontato di averlo fatto per "scherzo", senza intenzione di utilizzare la concitazione per rapinare qualcuno come si era ipotizzato in un primo momento.

Ora affronterà anche una sanzione pecunaria oltre alle conseguenze penali. Gli investigatori lo hanno riconosciuto grazie ai filmanti delle telecamere di sorveglianza della stazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento