Spray al peperoncino in metro, 10 persone intossicate: tra loro 4 bimbi, stazione chiusa

L'allarme dieci minuti prima delle 15. La stazione è stata riaperta alle 15.25. I dettagli

Foto repertorio

Alcuni viaggiatori visitati dai soccorritori del 118. E stazione chiusa. Allarme venerdì pomeriggio nella fermata metropolitana di Cimiano, sulla linea verde M2, dove dieci persone sono rimaste intossicate dopo che qualcuno - al momento ignoto - ha spruzzato dello spray urticante. 

L'allerta - stando alle primissime informazioni fornite dalla Questura - è scattata dieci minuti prima delle 15 nel mezzanino, nella zona dei tornelli. Sul posto sono immediatamente intervenuti i poliziotti, i vigili del fuoco e i sanitari del 118 con un'ambulanza e un'auto medica. 

I soccorritori hanno visitato due uomini di 55 e 56 anni, una donna di trentatré, quattro bimbi - un maschietto di tre anni e tre bimbe di uno, sette e undici anni -, una 13enne, una 14enne e un 15enne. Tutti accusavano fastidi alle vie respiratorie e agli occhi, ma per nessuno è stato necessario il trasporto in ospedale. 

La stazione è stata evacuata ed è rimasta chiusa fino alle 15.25, anche se i treni hanno continuato a effettuare le cose, senza però fermarsi a Cimiano. I poliziotti stanno cercando di ricostruire l'accaduto per capire chi e perché ha spruzzato lo spray al peperoncino. Una mano potrebbe arrivare dalle telecamere presenti nel mezzanino.

Giovedì mattina, sei persone - cinque studenti e una professoressa - erano rimasti intossicati dallo spray al peperoncino all'interno dell'istituto Galvani di via Gatti. Anche in quel caso, i pazienti erano stati visitati sul posto ma avevano rifiutato il trasporto in ospedale. 
 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, incidente in via Trevi: Smart si ribalta e piomba dentro al negozio di kebab, un morto

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

  • Omicidio stradale, Michele Bravi chiede 1 anno e mezzo di reclusione come patteggiamento (pena sospesa)

  • Riapre corso Plebisciti: via libera alle auto dal 29 gennaio, come cambiano i mezzi Atm

Torna su
MilanoToday è in caricamento