menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lombardia Informatica: viaggi, regali e pubblicità a caro prezzo

Scoppia il caso dei conti della società controllata interamente dalla regione. La giunta Maroni vuole mettere ordine ai conti

Scoppia il caso di Lombardia Informatica, o meglio delle spese da milioni di euro effettuate dalla società di servizi (a capitale interamente regionale) che, tra l'altro, gestisce la carta regionale dei servizi. A far luce sui conti della società, i revisori incaricati da Roberto Maroni. E saltano fuori spese che sembrano veri e propri sprechi, come i regali ai politici e ai dirigenti della regione (servizi della Richard Ginori), per non parlare di spese ricreative per più di 220 mila euro in due anni (2010-2011), nonché viaggi in Romania e in varie capitali europee.

Si viene a sapere, poi, che per pubblicizzare la carta regionale dei servizi sono stati spesi quasi 440 mila euro, con incarico affidato a un'azienda privata, e che per pubblicizzare la carta sconto benzina sono stati spesi quasi 140 mila euro. Ora la giunta Maroni vuole mettere un freno a queste ed altre spese, compresi alcuni bonus a dirigenti. Il Giorno, per esempio, riporta il caso di un dipendente assunto a Milano e poi distaccato a Paternò, in Sicilia, alla Lombardia Call. Poi è stato promosso a dirigente e ha fatto ritorno a Milano con un rimborso per l'affitto di 36 mila euro in due anni oltre a una specie di indennità una tantum di 32 mila euro. Solo un caso tra tanti, a quanto sembra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento