Springsteen, vince la musica: di nuovo assolto il suo manager

Claudio Trotta, manager di Springsteen e ora candidato al consiglio comunale, è stato assolto al processo d'appello per il famoso concerto del Boss a San Siro

Il 25 giugno 2008 Bruce Springsteen si esibì allo stadio di San Siro, ma ancora oggi si parla di quel concerto per colpa di 22 minuti di sforamento (l'esibizione doveva terminare alle 23:30 e terminò invece alle 23:52) e per il superamento dei decibel imposti per legge.

Per questa ragione Claudio Trotta (nella foto), proprietario di Barley Arts e promoter di Springsteen, era stato rinviato a giudizio. In primo grado, nel luglio 2010, il pm aveva chiesto per lui un mese di carcere, ma Trotta era stato assolto perché il fatto non è previsto dalla legge come reato, rinviando al comune la questione sui decibel. La procura aveva però fatto ricorso in appello.

Ora la nuova assoluzione. "Mi dichiaro 22 volte moderatamente soddisfatto", ha ironizzato Trotta, che è anche candidato al consiglio comunale per "l'Arancia" di Milly Moratti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bareggio, trovato morto l'anziano che si era perso in campagna dopo l'incidente

  • Incidente in Stazione Centrale a Milano, Frecciarossa urta il tronchino di sicurezza

  • Orrore a Milano, ragazzina di 17 anni stuprata davanti alla zia: arrestato un 29enne

  • Cercano di accoltellare Brumotti in centro a Monza: salvato dal giubbotto antiproiettile

  • Milano, tragedia nel cantiere della metro M4: Raffaele, l'uomo morto schiacciato dai detriti

  • Milano, tentato suicidio in metro: donna si lancia sui binari della rossa, ferma la M1

Torna su
MilanoToday è in caricamento