Cronaca Lorenteggio / Via Val Bavona

Armato di coltello, aspetta donna sotto casa: "10 anni d'inferno"

A novembre era già stato denunciato dalla donna. Le sue avances andavano avanti anche per Facebook, sms e coinvolgendo amici comuni. Anni e anni d'insistenza e terrore conclusi con le manette

Immagine di repertorio

Lo stalker viene portato via in manette e finiscono 10 anni da incubo. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata una visita 'inaspettata' sotto casa, armato di coltello. Martedì mattina, alle 10, è stato arrestato per atti persecutori un 30enne egiziano in via Val Bavona, sotto casa della sua vittima.

Ed è stata proprio lei, una 24enne italiana di origini egiziane, ad avvertire la polizia. L'uomo - ha raccontato in lacrime - la perseguitava da 10 anni, da quando voleva intraprendere con lei una relazione. Gli agenti lo hanno bloccato mentre le citofonava in modo insistente con un coltello da cucina nascosto nella giacca.

A novembre era già stato denunciato dalla donna. Le sue avances andavano avanti anche per Facebook, sms e coinvolgendo amici comuni. Anni e anni d'insistenza e terrore conclusi con le manette.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Armato di coltello, aspetta donna sotto casa: "10 anni d'inferno"

MilanoToday è in caricamento