menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Processato e condannato

Processato e condannato

Stalking e minacce contro la ex, egiziano condannato

Del figlio che stava per nascere diceva: "Se sarà femmina la porto in Egitto così da grande non farà la prostituta"

E' stato condannato a un anno e quattro mesi I.M.K., egiziano, che dopo la rottura di una relazione durata diversi anni aveva cominciato a tempestare la donna di minacce fino all'arresto con l'accusa di stalking.

Della vicenda si è occupata la prima corte d'appello che ha accolto le conclusioni del sostituto procuratore generale Gianni Griguolo e dell'avvocato Alessandro Coppa patrono di parte civile della vittima, medico cardiologo e direttrice di un centro assistenziale.

Dalla relazione è nato anche un figlio e prima del parto pare che l'egiziano ripetesse spesso: "Se sarà femmina la porterò in Egitto per evitare che da grande possa fare la prostituta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento