Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Stazione Centrale / Via Fabio Filzi

I due uomini che 'stampano' soldi in hotel traditi dal vicino curioso

In manette due uomini, sorpresi a 'stampare' soldi in albergo. L'allarme dato da un vicino

Evidentemente erano sicuri di essere al riparo da occhi indiscreti nella loro stanza d'albergo. Non potevano sapere, però, che un altro cliente dello stesso hotel stava vedendo tutto, con una certa curiosità. E non potevano sapere, di certo, che quello stesso cliente avrebbe poi aperto la porta della sua camera alla polizia. 

Due uomini, un 62enne del Sudan e un 43enne del Ruanda, sono stati arrestati nella notte tra lunedì e martedì a Milano con l'accusa di fabbricazione di banconote false dopo essere stati sorpresi a "stampare" soldi in un hotel di via Filzi, a pochi passi dalla stazione Centrale.

A dare l'allarme alla polizia, poco dopo la mezzanotte, è stato un altro ospite della struttura, che ha telefonato al 112 segnalando che dalla finestra della sua stanza vedeva due uomini probabilmente impegnati a confezionare dosi di droga. Qualche minuto dopo, il cliente è stato raggiunto dall'equipaggio di un Volante, che ha osservato la situazione dallo stesso punto di vista e ha poi deciso di intervenire. 

Nella camera del 43enne e del 62enne, entrambi regolari e senza precedenti, non c'era droga però, ma tutto l'occorrente per creare banconote false. Nella stanza, infatti, sono stati trovati mazzette con "fogli" da 50, 100 e 500 euro, i cliché delle stesse cifre, le matrici e i prodotti chimici per "colorare" le banconote. Il materiale è stato sequestrato e sarà ora analizzato dagli investigatori - anche per capire la qualità dei potenziali soldi falsi -, mentre i due uomini sono stati arrestati. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I due uomini che 'stampano' soldi in hotel traditi dal vicino curioso

MilanoToday è in caricamento