Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Vialba / Via Giovanni Battista Grassi

Zara-Expo, il "mega" ritardo: l'ultimo tratto sarà aperto ad agosto

Ma l'assessore Rozza: "La strada servirà anche dopo"

Un tratto della Zara - Expo

Aprirà ad agosto l'ultimo tratto della strada "Zara-Expo", in ritardo sia su Expo sia - perfino - sulla tabella di marcia delle opere ritardatarie, che parlava di 20 luglio. La strada termina con una galleria sotto la ferrovia. Secondo gli esperti e i tecnici, però, servirà a prescindere. Consentirà infatti a chi arriva da fuori Milano di arrivare all'entrata Expo di Roserio senza uscire in viale Certosa. 

La Zara-Expo è costata 72 milioni ed è stata divisa in due lotti, uno dei quali (da Quarto Oggiaro a Roserio) ha "viaggiato" regolarmente, mentre il secondo lotto (peraltro più corto) ha subìto una 'tempesta di burocrazia' e anche altri problemi, come un'interdittiva antimafia contro una delle aziende appaltatrici. 

Dopo Expo, secondo l'assessore ai lavori pubblici Carmela Rozza, manterrà la sua utilità poiché permetterà un accesso diretto alle (e dalle) autostrade senza intaccare il traffico cittadino della zona Certosa e del piazzale Ai Laghi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zara-Expo, il "mega" ritardo: l'ultimo tratto sarà aperto ad agosto

MilanoToday è in caricamento