Cronaca

Le strade della Martesana fanno paura: la "rivolta" degli automobilisti

Incidenti, collisioni, cantieri poco segnalati, rondo' non sicuri: ecco cosa si trova sulle strade della Martesana, ma i cittadini "non ci stanno piu'"

Rondò e strade poco segnalate

Per i residenti lungo la Rivoltana e la Paullese non e’ di certo una sorpresa trovarsi ai primi posti della classifica delle strade piu’ pericolose del sud-est milanese. L’anno scorso dopo un incidente in cui morirono tre persone, i cittadini e le istituzioni chiesero alla provincia di rendere sicuro il rondo’ di Rodano.

Le iniziative erano state anche mirate: il sindaco Michele Comaschi invio’ una lettera a Giovanni De Nicola, assessore provinciale alla Viabilita’ della Provincia, effettuo’ un sopralluogo e promise degli interventi.Ma a quanto pare undici mesi non sono bastati a mettere in atto le parole, sia scritte che orali, anzi con il passare del tempo la situazione e’ peggiorata: infatti stanno per essere aperti dei cantieri della Brebemi che di certo non aiuteranno la sicurezza.

Il cantiere che riceve piu’ colpe e’ quello del nuovo tunnel di Pantigliate: mal segnalato soprattutto per chi proviene da Settala andando in direzione Milano, ha visto molti incidenti per collisioni e uscite di carreggiata. Non vedendo la segnalazione si rischia di finire dentro il cantiere dove ci sono ammassi di asfalto e i residui della costruzione.

Inail segnala un allarme rosso sulle strade della Martesana: negli ultimi cinque anni sulla Padana Superiore ci sono stati 537 incidenti, su quella Inferiore 415, in via Emilia 820, lungo la Paullese 111. Numeri di certo non molto confortanti e che incitano di sicuro un intervento immediato dalla provincia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le strade della Martesana fanno paura: la "rivolta" degli automobilisti

MilanoToday è in caricamento