Milano, torna lo street control: la telecamera che multa direttamente le auto in doppia fila

Il sistema fu lanciato nel 2010 dall'allora vicesindaco Riccardo De Corato. Come funziona

Lo street control - Foto repertorio

A Milano, da adesso, le multe si fanno (di nuovo) con lo street control. Da lunedì, infatti, palazzo Marino ha detto ai propri agenti di polizia locale di riprendere in mano le vecchie telecamere e i vecchi tablet e di tornare a pattugliare le strade con l’aiuto dell’occhio elettronico, in grado di multare “in automatico” le auto in doppia fila. 

Lo street control, in realtà, era stato lanciato nel 2010 dall’allora vicesindaco Riccardo De Corato, ma era poi stato accantonato dalla giunta Pisapia. Beppe Sala, invece, secondo quanto riporta Repubblica, ha deciso di tornare sulla vecchia via, probabilmente per rispondere all’emergenza “parcheggi creativi” in città. 

Nel mirino dei “ghisa” finiranno soprattutto le macchine lasciate in doppia fila, con conseguente e inevitabile intralcio al traffico, o le auto in sosta su strisce pedonali, in curva o in prossimità dei binari del tram. 

ECCO COME FUNZIONA LO STREET CONTROL (E LE MULTE AUMENTANO)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, Lombardia diventa zona arancione: le faq per capire cosa si può fare e cosa no

  • La Lombardia diventa zona arancione: adesso è ufficiale. Ecco da quando e cosa cambia

  • "Ve matamos a todos", poi calci e pugni: il folle assalto della 'gang', 5 poliziotti feriti in metro

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

  • Fontana: "Milano rimane zona rossa. Governo vuole mantenerla fino al 3 dicembre"

Torna su
MilanoToday è in caricamento