Cronaca

Stazione Centrale, violenta 21enne: preso stupratore seriale

L'uomo, un marocchino di 27 anni, sarebbe ritenuto il possibile autore di almeno altre due aggressioni, avvenute sempre in stazione Centrale. La ragazza con l'inganno è stata portata in un vagone abbandonato e abusata

La polizia ferroviaria ha fermato questa notte un 27enne marocchino, ritenuto responsabile di almeno 2 violenze aggressioni avvenute in stazione centrale. La terza, compiuta questa notte, gli è stata fatale.

La ragazza aggredita ieri sera, una ventunenne albanese, regolarmente in Italia ma senza una dimora fissa, era stata avvicinata, minacciata con un coltello e rapinata del cellulare già il giorno precedente, ma si era divincolata ed era riuscita a fuggire. E aveva fatto regolare denuncia alla polizia, descrivendo l'uomo. Ieri, però, lo ha incontrato nuovamente e lui l'ha inseguita, le ha chiesto scusa e le ha restituito il telefonino.

Qualche ora dopo, però, è riuscito ad attirarla, portarla in un vagone e ad abusare di lei. Alla fine la ragazza è riuscita a chiedere aiuto a una pattuglia gridando e lui è stato arrestato.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione Centrale, violenta 21enne: preso stupratore seriale

MilanoToday è in caricamento