rotate-mobile
Cronaca

Sub travolto e ucciso da una barca, turista milanese indagato per omicidio colposo

Il dramma giovedì in Sardegna, nel mare davanti Isola Rossa. Morto un 50enne lombardo

L'elica gli avrebbe tranciato una gamba. E nonostante l'immediato soccorso dell'investitore, per lui non c'è stato niente da fare. Tragedia venerdì pomeriggio in Sardegna dove un uomo di 50 anni - Andrea Sabbadini, originario del Lecchese ma residente a Milano - è morto dopo essere stato investito da un motoscafo durante un'immersione. 

Teatro del dramma è stato il mare di fronte all'Isola Rossa, nel Sassarese, dove la vittima si trovava in vacanza insieme alla famiglia. A travolgerlo, stando alle primissime ricostruzioni, sarebbe stato un 71enne di Milano - anche lui in Sardegna per le ferie -, che era alla guida di una barca a noleggio di circa 7 metri. 

Nell'impatto con l'elica il sub ha perso una gamba ed è morto dissanguato. Inutile i tentativi di soccorso dello stesso 71enne, che lo ha caricato a bordo e lo ha portato d'urgenza al porto, dove però l'uomo è arrivato già privo di vita. 

Dopo le prime indagini dei carabinieri e della capitaneria di porto, il 71enne è stato iscritto nel registro degli indagi dal pm della Procura di Tempio Pausania, Nadia La Femina, con l'ipotesi di reato di omicidio colposo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub travolto e ucciso da una barca, turista milanese indagato per omicidio colposo

MilanoToday è in caricamento