menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il sindaco Rocchi con l'agente

Il sindaco Rocchi con l'agente

Agente della Locale morto nel comando: "Non dovrebbe mai succedere, ci mancherai"

L'agente, Andrea M., soli 31 anni, si è tolto la vita con un colpo di pistola. L'accaduto

Pomeriggio tragico quello di mercoledì nel comando della polizia locale di Lecco, teatro della morte di un giovane agente di soli 31 anni, trovato senza vita nell'armeria. Stando alle primissime ricostruzioni, i dubbi sembrano pochi: l'uomo - Andrea M. - si sarebbe tolto la vita sparandosi un colpo di pistola al petto con l'arma d'ordinanza. Nonostante la rapidità dei soccorsi, dei colleghi prima e dei medici del 118 poi, per lui non c'è stato nulla da fare. 

Originario e residente a Misinto, in Brianza, laureato alla Statale di Milano, il ghisa era un agente esperto e di lungo corso, nonostante l'età. A Lecco era arrivato a inizio 2020 dopo le esperienze nei comandi di Seregno, Desio e Cologno Monzese, dove aveva già ricoperto il ruolo di vice commissario. 

Proprio il sindaco di Cologno, Angelo Rocchi, lo ha voluto ricordare con una fotografia che li ritrae insieme postata sul proprio profilo Facebook. "Ciao Andrea -. Nel tardo pomeriggio di ieri la notizia della tragedia mi ha sconvolto, reso triste e incredulo. Perdere la vita a soli 31 anni, non dovrebbe mai succedere", ha scritto giovedì mattina. "Andrea ha operato nel nostro comando di Polizia Locale per un anno circa. Ufficiale preparatissimo, gentile, educato, professionale e sempre disponibile. Un esempio per tutti. Una bella persona e un gran lavoratore - ha ricordato il primo cittadino -. Porgo le mie più sentite condoglianze, e quelle dell'Amministrazione tutta, alla famiglia di Andrea, ai suoi affetti, agli amici e a tutti i colleghi dei Comandi di Polizia Locale che ha avuto modo di servire con onore e fedeltà. Ciao Andrea, ci mancherai".

"Questo pomeriggio è accaduto un evento tragico che ha coinvolto un agente della Polizia Municipale - era stata invece la nota del sindaco di Lecco, Mauro Gattinoni -. Le istituzioni stanno accertando la dinamica dei fatti, su cui al momento non è possibile riferire. In questa circostanza ogni parola è di troppo. Desideriamo tutti esprimere un sentimento di cordoglio e di vicinanza ai famigliari, al corpo di Polizia Municipale e ai colleghi tutti, che hanno avuto modo di apprezzare le qualità umane e professionali del nostro agente".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento