menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Metro (foto di repertorio)

Metro (foto di repertorio)

Metropolitana di Milano, Inganni: donna scivola mentre scende dal treno e viene uccisa

Il fatto è avvenuto a mezzanotte e cinquanta di domenica

Una donna di 42 anni, Annalisa Bola, di origine filippina è morta investita dalla metropolitana, a Milano: l'incidente, sulla linea rossa (M1) fermata Inganni, è accaduto poco prima dell'una di domenica. La circolazione è stata interrotta nel tratto interessato.

Secondo le informazioni diffuse dall'Azienda regionale emergenza urgenza (Areu), sul posto sono state inviate due ambulanze e un'automedica ma per la donna, madre di 4 figli, non c'era nulla da fare.

Con molta probabilità non si è trattato di un suicidio ma di un incidente. Atm ricostruisce l'accaduto con una nota e spiega che una volta scesa dal treno della linea 1 diretto a Bisceglie, la signora ha perso l'equilibrio ed è scivolata accidentalmente all'indietro, incastrandosi tra il treno e la banchina. La donna era con suo marito 48enne, Armando (ora sotto choc), con cui stava chiacchierando, non è riuscito ad afferrarla in tempo: il convoglio era appena ripartito. Il macchinista, accortosi dell'accaduto, ha immediatamente frenato, ma per la donna non c'è stato nulla da fare.

La donna era badante e al momento della tragedia, aveva anche delle borse contenenti degli abiti in mano. Stavano ritornando a casa, lì vicino, dopo una giornata di lavoro.

Atm "esprime cordoglio per la signora, porge condoglianze ai familiari ed è vicina al proprio dipendente assai provato dall'accaduto che, nonostante la sua prontezza, ha avuto un esito così tragico".

Allertati anche i carabinieri, i vigili del fuoco e il personale di Atm.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento