Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Morsenchio / Viale Ungheria

Suicida dopo aver perso lavoro. Il parroco: "E' un disastro"

"Qui la situazione è quasi disperata. Sono in tanti quelli che si rivolgono al centro Caritas. E sono in tanti quelli che, alla mattina, escono alla ricerca di un lavoro"

"Qui la situazione è quasi disperata. Sono in tanti quelli che si rivolgono al centro Caritas. E sono in tanti quelli che, alla mattina, escono alla ricerca di un lavoro".

Don Giuseppe, parroco della parrocchia della Beata Vergine Addolorata in viale Ungheria, a Milano, riflette dopo il tragico suicidio di un abitante del quartiere, Morsenchio, a causa della perdita dell'impiego. "Ho incontrato i familiari - spiega don Giuseppe - con i quali ho avuto un momento di raccoglimento".

"Questo è un quartiere di lavoratori, di operai e da circa un anno sono sempre di più quelli che si rivolgono al nostro centro Caritas. E' così, credo, in tutte le periferie di Milano". "La situazione più pesante è quando entrambi i coniugi perdono il posto di lavoro - prosegue don Giuseppe -. E si creano delle situazioni davvero pesanti. Sono tanti quelli che la mattina escono di casa per cercare un lavoro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicida dopo aver perso lavoro. Il parroco: "E' un disastro"

MilanoToday è in caricamento