menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Milano, dramma in questura: poliziotto si toglie la vita con l'arma di ordinanza. Morto sul colpo

Inutile l'arrivo sul posto del personale sanitario, per l'uomo purtroppo non c'era nulla fare

Un poliziotto si è tolto la vita nel pomeriggio di lunedì 14 dicembre all'interno della questura di Milano. La drammatica notizia è arrivata attorno alle 16.30. Per l'uomo, un assistente capo della polizia di 42 anni, secondo quanto riferito dall'Azienda regionale emergenza urgenza, non ci sarebbe stato nulla da fare ed è morto sul colpo.

La tragedia si è consumata, stando a quanto comunicato dai colleghi dell'uomo, all'interno dei garage seminterrati di via Montebello 26 (lato Ufficio Immigrazione). I soccorritori, arrivati con due equipaggi su ambulanza e automedica, non hanno potuto far niente per il 42enne. Il poliziotto avrebbe usato l'arma di servizio ma per capire la dinamica e le cause ci sarà tempo.

Per gli uomini e le donne della Polizia di Stato si tratta della seconda perdita nel giro di pochi mesi. A inizio ottobre si era tolto la vita un vice sovrintendente di 53 anni all'interno della caserma Garibaldi in piazza Sant'Ambrogio. Ora è il momento del silenzio e della riflessione per cercare di prevenire tragedie come queste tra gli integranti delle forze dell'ordine.

Dove e come chiedere aiuto

Parlare di suicidio non è semplice. Se stai vivendo una situazione di emergenza puoi chiamare il 112. Se sei in pericolo o conosci qualcuno che lo sia puoi chiamare il Telefono Amico al numero 199 284 284 oppure online, dalle 10 alle 24. Altrimenti puoi rivolgerti a Samaritans Onlus al numero verde gratuito 800 86 00 22 da telefono fisso o al numero 06 77208977

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento