menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno dei palazzi in via Novaro

Uno dei palazzi in via Novaro

Dramma ad Affori: due ragazzi cadono nel vuoto, morti

La 19enne è deceduta sul colpo mentre il ragazzo, che ha 20 anni, è morto al San Gerardo di Monza dove era stato ricoverato. Si propende per l'omicidio-suicidio

Dramma a Milano, nella notte tra lunedì e martedì 16 settembre. Intorno alla mezzanotte, due studenti giovanissimi, una ragazza di 19 anni e un ragazzo di 20, Alessandra Pelizzi e Pietro Di Paola, sono precipitati dall'ottavo piano di un palazzo di via Novaro, nel quartiere Affori a Milano.

Quando sono arrivati i soccorritori, la donna era già deceduta. L'uomo è stato portato al San Gerardo di Monza dove è spirato poco prima delle nove di martedì mattina. Il ragazzo - italiano di origini brasiliane - abitava nel condominio con la madre (divorziata dal padre, un dentista), in una casa su due livelli. Secondo alcune testimonianze, il giovane avrebbe tentato il suicidio qualche mese fa, salvato in quell'occasione da due vigili urbani.

I ragazzi sono caduti dal terrazzo all'ultimo piano, facendo un volo di 9 piani, e sono finiti in un cortile interno, seminterrato, nella zona dei box. La polizia - anche se sta vagliando tutte le ipotesi - propende per l'omicidio-suicidio. Sembra che Alessandra in passato avesse avuto una relazione amorosa con Pietro.

Non ci sarebbe nessun testimone oculare, secondo quanto dichiarato dagli investigatori. Anche se alcuni vicini hanno sentito le urla della ragazza, prima dei due tonfi. Tuttavia, una vicina di casa ha riferito al Corsera di aver assiso alla scena: "Litigavano e lui l'ha buttata giù".

Lui era figlio adottivo, in Italia fin da piccolissimo, descritto da tutti come un ragazzo per bene. Lei era milanese e figlia unica, abitava in un palazzo nei pressi di viale Fulvio Testi e quest'anno avrebbe cominciato l'università. In casa c'erano altri due amici che però erano andati a comprare le sigarette dopo che Pietro aveva chiesto loro di lasciarlo solo con Alessandra, forse per parlare della loro relazione. 

Da una prima ricostruzione di quanto è accaduto, sembra che prima sia caduta la giovane, poi lui. Questa, insieme con le urla della ragazza, è una delle ragioni per cui, gli inquirenti propendono per l'omicidio suicidio. Ma non si esclude affatto l'incidente: Alessandra potrebbe essere caduta nel tentativo di evitare il suicidio del giovane. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fedez ha asfaltato i consiglieri leghisti Lepore e Bastoni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento