Cronaca San Siro / Viale Aretusa

Suicidio in viale Aretusa, donna di quarantasei anni si lancia dal balcone di casa sua: morta

Sul posto la polizia. Pochi i dubbi degli agenti: si sarebbe trattato di un gesto volontario

La donna è caduta dal secondo piano - Foto repertorio

Ha lasciato la casa in perfetto ordine, con la porta chiusa a chiave dall’interno. Poi, ha trovato il coraggio e si è lasciata andare. Un volo nel vuoto, tremendo, che non le ha lasciato nessuno scampo. 

Una donna di quarantasei anni, italiana, si è suicidata mercoledì pomeriggio - poco dopo l’una - lanciandosi dal balcone della sua casa in viale Aretusa. La vittima è caduta al suo da un’altezza di circa sei metri ed è stata immediatamente soccorsa da un’ambulanza e un’auto medica. I dottori hanno fatto il possibile per salvarle la vita, ma purtroppo la quarantasettenne è morta poco dopo l’arrivo al pronto soccorso del Policlinico. 

A dare l’allarme, al 118 e alla polizia, è stata una vicina di casa della donna, che si è affacciata al balcone e ha visto il corpo riverso a terra. La vittima, secondo quanto accertato dalla Questura, soffriva da tempo di problemi psichiatrici. 

Praticamente certo, secondo i polizioti, che si sia trattato di un gesto volontario: la casa della donna, infatti, era in ordine e la porta d’ingresso era stata chiusa a chiave dall’interno. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Suicidio in viale Aretusa, donna di quarantasei anni si lancia dal balcone di casa sua: morta

MilanoToday è in caricamento