rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Condannata ex suora in Appello: violentò ragazza che poi si tolse la vita

Al processo anche i diari della ragazza e gli sms dell'ex religiosa

Confermata in Appello la condanna a tre anni e mezzo di reclusione per Maria Angela Farè, l'ex suora accusata di violenza sessuale e stalking. La sua vittima, Eva Sacconago, si è tolta la vita nel 2011 quando aveva 26 anni. Gli abusi risalgono, secondo le indagini, a qualche settimana prima, ma la conoscenza tra la suora e la giovane, in un oratorio, era avvenuta quando la vittima aveva poco più di 13 anni.

Al processo d'Appello i giudici hanno anche stabilito un risarcimento di 50 mila euro ai familiari della ragazza. Risarcimento che dovrà essere versato dall'ordine a cui l'ex suora apparteneva, quello delle Figlie di Maria Ausiliatrice. A gennaio 2019, durante il processo, sono stati periziati i diari privati e le lettere della ragazza, oltre agli sms che la religiosa inviava alla giovane. Messaggi inequivocabili per il loro contenuto. 

Secondo varie fonti, all'interno dei messaggi c'erano frasi esplicite come «vorrei penetrarti e baciarti» oppure «solo la morte ci può separare». Frasi che tratteggiano, stando alla tesi della procura accolta dai giudici sia in primo grado sia in Appello, una sudditanza psicologica oltre che violenze fisiche. Violenze che sarebbero cominciate con una gelosia della religiosa nei confronti di un sacerdote con cui la Farè sospettava che la vittima avesse una relazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannata ex suora in Appello: violentò ragazza che poi si tolse la vita

MilanoToday è in caricamento