menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Milano, 'mercatino' di shaboo e droga dello stupro scoperto grazie a un'app: un arrestato

In manette un insospettabile 28enne: l'operazione del Commissariato Villa San Giovanni

In una casettina nera, nascosta nel disordine della sua quotidianità domestica, i poliziotti hanno trovato un piccolo supermercato di droghe sintetiche. Il mini-bazar offriva dalle classiche pasticche di ecstasy, passando per il mefedrone, una sorta di cocaina da laboratorio ma senza coca, o per lo shaboo, metanfetamina per eccellenza, fino al Ghb, la famigerata droga dello stupro.

Shaboo sequestrato commissariato Villa San Giovanni-2

Spacciatore arrestato grazie all'app 'YouPol'

Una scoperta inaspettata arrivata grazie all'applicazione 'YouPol' della polizia di Stato: un sistema che permette ai comuni cittadini di segnalare episodi criminali. In questo caso, la denuncia ricevuta sull'app era stata presa in consegna dai poliziotti del Commissariato Villa San Giovanni a Milano. Sono loro che, dopo aver verificato la consistenza dell'informazione, nella serata mercoledì si attivano per portare a termine il lavoro.

Il blitz in zona via Padova: preso un insospettabile

È un'indagine lampo. Gli appostamenti e le osservazioni portano al civico 2 di via dei Transiti, stradina che collega viale Monza e via Padova, a due isolati da Loreto. È lì che nella serata di mercoledì 'piombano' gli uomini delle volanti del Commissariato. Vengono fermati due ragazzi.

Il primo ad essere identificato è un cliente del presunto spacciatore con una dose di shaboo: per lui scatta l'articolo 75 del codice penale, detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, e viene segnalato come assuntore. Poi è la volta di A.M.L., il giovane italiano arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Ha 28 anni e agli occhi dei poliziotti era totalmente insospettabile perché incensurato e del tutto ignoto agli agenti che conoscono palmo a palmo la zona.

Il supermercato delle droga dello stupro

Come nel più comuni dei supermercati, tra le mura del suo appartamento, c'era tutto il materiale per confezionare le dosi da dare ai clienti e il bilancino di precisione per 'prezzare' il prodotto. Il sospetto è che quel mini-mercato delle droghe sintetiche - circa 10 grammi di shaboo, 3 di mefedrone, 2 di ecstasy e 22 di droga dello stupro in un boccettina trasparente - avesse fruttato, fino a quel momento della giornata, quasi 1.100 euro al 'titolare' 28enne. Denaro che, ovviamente, era in 'carte' di piccolo taglio: 50, 20 e 10 euro. E anche questo spesso non è una casualità.

Segrate, ecco un altro arresto grazie a YouPol

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento