Cronaca

Cambio al vertice della Cgil: Susanna Camusso è il nuovo segretario

La milanese, classe 1955, che dal 1975 fa la sindacalista succede ad Epifani. E' stata eletta dal consiglio direttivo del sindacato con 125 voti a favore. La nomina è avvenuta al centro congressi di via Frentani, a Roma

Susanna Camusso, milanese, classe 1955, è la nuova leader della Cgil. Con 125 voti a favore, 21 contrari, 12 astenuti, 0 schede nulle, per un totale di 158 votanti su 162 aventi diritto, il Comitato Direttivo della Cgil, riunitosi questa mattina al centro congressi di via dei Frentani a Roma, ha sancito, attraverso l'elezione a scrutinio segreto, che a succedere a Guglielmo Epifani sarà Susanna Camusso. E' la prima volta nella storia centenaria del movimento sindacale confederale italiano che a ricoprire questo incarico è una donna.

Susanna Camusso. Un lungo percorso sindacale, quello intrapreso dalla neo Segretaria Generale della Cgil. Sindacalista dal 1975, per anni ha diretto la Fiom, il sindacato dei metalmeccanici della Cgil, prima a livello territoriale e poi a livello nazionale, occupandosi del settore automobilistico e di quello siderurgico. Alla fine degli anni ’90 cambia categoria e diventa leader regionale dei lavoratori del settore agroalimentare della Cgil (FLAI). Nel novembre del 2005 dà vita, insieme ad un gruppo di altre donne, al movimento 'Usciamo dal silenzio' che organizza a Milano la manifestazione del 14 gennaio 2006. Il passaggio nella Segreteria Confederale di Corso d’Italia avviene nel giugno 2008. Due anni più tardi, dopo il Congresso nazionale della Cgil (maggio 2010), diventa Vice Segretaria Generale della Cgil, fino ad oggi, momento in cui è stata eletta leader del sindacato di Corso d'Italia.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio al vertice della Cgil: Susanna Camusso è il nuovo segretario

MilanoToday è in caricamento