Tenta di prelevare allo sportello, mostra un documento falso alla cassiera: arrestato

Aveva con sé un documento falso e per l'uomo sono scattate le manette

Immagine repertorio

Era entrato in posta e si era diretto subito allo sportello: ha cercato di prelevare 500 euro dal conto corrente, ma per lui sono scattate le manette con l'accusa di possesso di documenti falsi. È successo nella mattinata di venerdì 10 agosto in viale Suzzani a Milano, nei guai un cittadino peruviani di 33 anni.

Tutto è iniziato quando l'uomo si è presentato allo sportello chiedendo di prelevare il contante, la dipendente di Poste ha notato che qualcosa non andava sulla carta d'identità dell'uomo  quindi ha prima allertato il direttore e poi gli agenti della polizia. Le forze dell'ordine hanno scoperto che sul documento era stata appiccicata la fotografia del 33enne, ma in realtà apparteneva a un ragazzo peruviano di 24 anni. Nell'auto dell'uomo, inoltre sono stati trovati altri 3.480 euro in contanti. Nel portafogli, infine, è stata trovata la sua vera carta d'identità. 

Quando i poliziotti hanno cercato di accompagnarlo in questura lui si è ribellato e ha tentato di colpirli, ma non è servito a nulla: è stato arrestato e indagato anche per il reato di resistenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, file e corse per le scarpe della Lidl (comprate a 12.99 e già in vendita a 200 euro)

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

Torna su
MilanoToday è in caricamento