rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Lambro, fiume come discarica: nuovo sversamento di idrocarburi

Scoperto ieri un nuovo sversamento di oli inquinanti nel fiume, probabilmente causato dal lavaggio di qualche cisterna. La Provincia: "Lavoreremo per scovare i colpevoli al più presto"

Nuovo sversamento di idrocarburi nel fiume Lambro, a pochi mesi dal disastro della Lombarda Petroli. Nel corso della notte i sommozzatori della Protezione Civile, gli agenti della Polizia Provinciale e i volontari delle Guardie Ecologiche hanno lavorato nei pressi del Parco di Monza per contenere l'espansione degli oli inquinanti.


Uno sversamento che è con ogni probabilità conseguenza del lavaggio di qualche cisterna, da parte di individui che considerano il fiume come una vera e propria discarica. Questo è il messaggio che  Dario Allevi, presidente della Provincia di Monza, e Fabrizio Sala, assessore all'Ambiente, hanno lanciato a commento.


Per cercare di contenere i danni all'ecosistema del fiume è stato necessario installare barriere oleoassorbenti e una quindicina di cuscinetti. Al termine delle operazioni di contenimento, sarà necessario intervenire con opere di bonifica per rimuovere e smaltire il materiale inquinante dalle acque del fiume.
“Lavoreremo insieme alle forze dell'ordine perché vogliamo al più presto nomi e cognomi dei colpevoli – hanno concluso i rappresentanti della Provincia -: intanto i nostri uomini stanno concludendo gli interventi per bonificare l'area e contenere la macchia oleosa”. E l'assessore alla Sicurezza e Protezione Civile, Luca Talice, ha anticipato la volontà di avviare uno studio pilota degli scarichi che si immettono nella rete fognaria lungo il Lambro. A questo scopo ha chiesto la collaborazione dei Comuni.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lambro, fiume come discarica: nuovo sversamento di idrocarburi

MilanoToday è in caricamento