rotate-mobile
Cronaca

Tagli agli Arcimboldi, Boeri: "Tanto vale la gestione privata"

L'assessore comunica i tagli al settore spettacolo: svetta il -50% per il Teatro degli Arcimboldi, mentre resta inalterato il finanziamento a Scala e Piccolo. Tagli anche per MiTo

Lunedì mattina l'assessore alla cultura Stefano Boeri ha smentito l'annunciato incremento di spesa per il suo assessorato nel 2012. Ha spiegato che i dati diffusi, che assegnavano un più 7 milioni di euro, non riguardano denaro comunale ma "entrate vincolate alle spese", cioè stanziamenti di terzi che vengono sovrastimati per non rischiare di non poter introitare un finanziamento inaspettato.

Nella prassi, tuttavia, questi soldi sono molto inferiori al previsto. Boeri ha invece rimarcato i tagli (per un totale di circa un milione) ai vari enti e iniziative. Ad esempio il MiTo, che nel 2012 subirà una contrazione del 25% (pari a 600mila euro in meno), mentre rimangono inalterati i contributi a Scala, Piccolo Teatro e Dal Verme. L'unico aumento è per la Fabbrica del Vapore.

Un altro ente che invece subirà un taglio netto è il Teatro degli Arcimboldi: meno 50%, pari a 550mila euro. Questo ha fatto dire all'assessore che "forse vale la pena di fare un bando per una gestione privata": frase che, forse, farà discutere.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli agli Arcimboldi, Boeri: "Tanto vale la gestione privata"

MilanoToday è in caricamento