Cronaca

Tangenti: sequestrati i beni Prosperini, danni per oltre un milione di euro

Le Fiamme Gialle hanno sequestrato i beni di Piergianni Prosperini che ha patteggiato la pena a tre anni. Dovrà pagare danni per oltre un milione e 400mila euro

Sequestrato l'appartamento in via Garibaldi a Milano, la barca ormeggiata a Desenzano, la liquidazione maturata come Consigliere regionale. Piergianni Prosperini, l'ex assessore regionale coinvolto nella vicenda tangenti, dovrà pagare danni per oltre un milione e 400mila euro alla Regione Lombardia. Il sequestro dei beni di Prosperini è stato disposto dalla Corte dei Conti ed eseguito dalle Fiamme Gialle di Milano.


Oltre al danno "da disservizio" dovuto alle spese sostenute inutilmente in quanto è stata indetta una gara d'appalto - quella al centro dell'inchiesta che ha messo nei guai Prosperini - il cui esito era già segnato, sono stati stati contestati anche il danno 'da tangente' (430 mila euro), il danno 'diretto' e quello di 'immagine' (860 mila euro) subiti dalla Regione. In merito al sequestro il prossimo 23 giugno davanti ai giudici della Corte dei Conti si terrà l'udienza di convalida.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenti: sequestrati i beni Prosperini, danni per oltre un milione di euro

MilanoToday è in caricamento