rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca

Tangenziale esterna, il Cipe dà il via libera. 9 mln di ore viaggio in meno

L'annuncio dal ministro Matteoli. Sarà lunga 32 km, pronta per il 2015. Assorbirà circa 75mila veicoli al giorno. Secondo la regione l'inquinamento diminuirà del 20%

Il via libera del Cipe è arrivato questa mattina, quindi la tangenziale esterna (Tem) potrebbe diventare realtà. Si tratta di un'opera imponente, della lunghezza di 32 km a cui si aggiungono altri 38 km complessivi di viabilità secondaria, che andrà a impattare su un territorio molto vasto in tre province: Monza, Milano e Lodi.

La nuova tangenziale est, più esterna dell'attuale, collegherà direttamente l'A4 Torino - Trieste con l'A1 Milano - Napoli e secondo le stime sarà pronta per l'expo 2015. Il progetto definitivo era stato approvato a fine 2010, e per l'autunno 2011 dovrebbero incominciare i lavori.

La Tem sarà a tre corsie (più quella d'emergenza) per senso di marcia e prevede nove svincoli: sei con viabilità non autostradale (Pessano con Bornago, Gessate, Pozzuolo Martesana, Liscate, Paullo e Vizzolo Predabissi) e tre con autostrade (l'A1, l'A4 e la futura Bre.Be.Mi). Sarà a pagamento e a regime "chiuso", come nella quasi totalità delle autostrade italiane. La regione ha proposto il sistema "free flow", senza barriere ma con rilevamento elettronico del passaggio.

La Tem permetterà di assorbire oltre 75.000 veicoli giornalieri, di cui 35.000 dal traffico locale e risparmiare 9 milioni di ore annuali di viaggio. Lungo il suo percorso prevede la collocazione di 2,2 milioni di mq di verde e assicurerà l'abbattimento del 20% di inquinamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tangenziale esterna, il Cipe dà il via libera. 9 mln di ore viaggio in meno

MilanoToday è in caricamento