"Mostro preistorico" scoperto nelle risaie tra Milano e Binasco

Una specie di "dinosauro" dei nostri tempi, la tartaruga azzannatrice, è stata raccolta nelle campagne milanesi. Rettile esotico, raro e pericoloso, può azzannare l'uomo

La tartaruga azzannatrice (foto Giornalettismo.com)

Una specie di mostro preistorico - è infatti uno degli animali più anziani della terra - è stata ritrovato nel Milanese, tra Milano e Binasco. Lo riporta il Corriere. Si tratta, infatti, una tartaruga azzannatrice, anche detta Chelidra serpentina.

L'animale è stato scoperto in una risaia. Il suo habitat naturale sono le paludi della Florida, in Usa. Ma il commercio illegale l'ha "portato" in tutto il mondo. Il rettile è stato affidato a un veterinario specialista, che ne avrà cura.

Proprio per l'alta pericolosità per gli ecosistemi locali e la nulla "convivenza" con le specie autoctone diverse da quelle statunitensi, l'immissione e la commercializzazione di questi rari animali in altri habitat è severamente punita.

Tra le altre cose, la tartaruga in questione - "becco" dalla presa forte, placche appuntite, coda - può arrivare fino a 80 chili ed è in grado di abbattere anche cani di piccola taglia. Va da sè, è pericolosa anche per l'uomo.  

Potrebbe interessarti

  • Come riconoscere l'allergia al nichel?

  • Perchè alcune persone vengono punte dalle zanzare e altre no?

  • Come difendersi dai ladri in casa in estate

  • Come avere labbra carnose ed ottenere un effetto volumizzante

I più letti della settimana

  • Milano, una notte di fuoco in via Palmanova: furioso incendio nel centro commerciale. Foto

  • Marco, il ragazzo trovato morto in piscina a Milano: la tragedia dopo un bagno di notte

  • Studentessa 22enne della Bocconi morta a Napoli: è precipitata dal settimo piano

  • Paura all'Esselunga: donne aggrediscono la guardia con una siringa infetta dopo la rapina

  • Follia su un volo Air Italy per Malpensa: uomo impazzisce e aggredisce tutti, aereo costretto a tornare

  • Bimba ha un tumore al cuore: salvata a Milano con il primo intervento con gli ologrammi

Torna su
MilanoToday è in caricamento