Cronaca

Tassisti esclusi dal 6969 per avere aderito a My Taxi: guerra legale

La società di radiotaxi vuole "l'esclusiva" per i suoi aderenti. La replica

Il servizio radiotaxi 026969 ha praticamente "espulso" una decina di tassisti, "rei" di avere aderito alle applicazioni legali che sono sorte ultimamente per "combattere" Uber. Lo riferisce il Corriere. L'inizio della battaglia risale ad aprile, quando il radiotaxi invia una comunicazione a tutti i suoi aderenti per modificare il contratto e inserire una clausola di divieto a iscriversi alle app. Alcuni tassisti non gradiscono l'iniziativa e parte una trattativa.

Dodici tassisti vengono di fatto esclusi dal servizio: secondo la società 026969, si tratta di persone con cui si era rotto il rapporto di fiducia, giacché - spiegano i vertici al Corriere - "ci hanno diffamato online e hanno fatto pubblicità a nostri concorrenti". Sei dei tassisti, però, all'epoca dell'esclusione (più o meno giugno) non erano ancora iscritti materialmente alle applicazioni "concorrenti", tra cui principalmente My Taxi, che ha promosso un procedimento civile per il reintegro dei tassisti al radiotaxi 026969.

La replica di My Taxi è che i tassisti sono lavoratori autonomi con partita Iva, pertanto possono aderire a più di un servizio liberamente. Anche i sindacati appoggiano i tassisti esclusi: con loro la Unica Filt Cigl. Due dei dodici tassisti sono già stati reintegrati, nel frattempo il giudice deciderà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tassisti esclusi dal 6969 per avere aderito a My Taxi: guerra legale

MilanoToday è in caricamento