rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Bovisa / Via Mario Negri

Telecom, perquisita la sede milanese: oltre cento indagati

Giro di carte sim falsamente intestate a persone inesistenti e fittizie. Anche la società risulta coinvolta

Quasi cento persone, tra cui 12 tra manager e dipendenti Telecom, gli indagati nell'inchiesta della procura di Milano su un giro di carte sim falsamente intestate, spesso a persone inesistenti o con identità fittizia, e nella quale risulta coinvolta la società. Tra i reati contestati quelli di associazione per delinquere, ricettazione e falso. La stessa Telecom, nel 2008, avrebbe ricavato da questo giro oltre 200 milioni di euro di ingiusto profitto. 

La sede di Milano della Telecom è stata perquisita. Da quanto si è appreso, nell'inchiesta, coordinata dai pm Francesco Cajani e Massimiliano Carducci e condotta dai carabinieri, non è ipotizzato il reato di truffa ma è contestata tutta una serie di altri reati in quanto è stato scoperto un giro consistente di sim falsamente intestate. Per la vicenda risulta indagata anche la società di via Negri in base alla legge sulla responsabilità amministrativa degli enti che prevede l'attuazione di modelli organizzativi e di controllo sui suoi dipendenti.

I dipendenti Telecom indagati nell'inchiesta della procura di Milano, appena chiusa, avrebbero ricevuto "bonus" e incentivi aziendali legati al numero di schede vendute. E' quanto emerge dall'inchiesta coordinata dai pm Francesco Cajani e Massimiliano Carducci. Inoltre, i responsabili dei punti vendita Telecom al centro dell'inchiesta, 66 in tutta Italia, avrebbero venduto le schede sotto banco a prezzi maggiorati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telecom, perquisita la sede milanese: oltre cento indagati

MilanoToday è in caricamento