Cronaca Duomo / Piazza del Duomo

Telefona al 112: “C’è una bomba in Duomo”, uomo denunciato per procurato allarme

Nei guai è finito un italiano di cinquantaquattro anni. Ha detto di averlo fatto per "scherzo"

I militari hanno comunque controllato l'area - Foto repertorio

Ha preso il suo cellulare, ha telefonato al 112 e ha annunciato la presenza di una bomba in Duomo. Così, “per scherzo”. Lo scherzo, però, è costato a un uomo di cinquantaquattro anni, italiano e nullafacente, una denuncia per procurato allarme. 

La sera di lunedì, il cinquantaquattrenne ha infatti segnalato un ordigno pronto a esplodere in Duomo, costringendo i carabinieri ad avviare tutti i controlli e le verifiche del caso. Gli stessi militari, però, in poco tempo sono risaliti all’intestatario del cellulare da cui era partita la telefonata e lo hanno identificato. 

La mattina dopo, quindi, i carabinieri si sono presentati a casa dell’uomo - un appartamento in zona Maciacchini - e lo hanno denunciato. Agli uomini dell’arma il cinquantaquattrenne ha spiegato di averlo fatto per “fare uno scherzo”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telefona al 112: “C’è una bomba in Duomo”, uomo denunciato per procurato allarme

MilanoToday è in caricamento