rotate-mobile
Cronaca

Le analisi sul cellulare di La Russa jr: parole chiave per trovare riferimenti alla violenza

Il 31 agosto le analisi irripetibili sul telefono del figlio del presidente del Senato

A caccia di prove nelle chat. Il 31 agosto, giovedì, riprenderanno gli accertamenti irripetibili sul cellulare di Leonardo Apache La Russa, il figlio minorenne del presidente del Senato che è indagato con l'ipotesi di reato di violenza sessuale insieme all'amico dj Tommy Gilardoni dopo la denuncia presentata da una sua ex compagna di liceo che i due avrebbero incontrato la sera tra il 18 e il 19 maggio scorsi durante una festa all'Apophis, un locale esclusivo in centro a Milano. Proprio dopo quel party, la giovane sarebbe andata a casa del figlio di Ignazio La Russa, dove - stando alla sua denuncia - si sarebbe consumata la violenza. 

Dopo la copia forense dello smartphone sequestrato senza la sim - che è intestata allo studio del padre - avvenuta tra il 31 luglio e il primo agosto scorsi, adesso è il momento del passo successivo. Alla presenza delle difese e dei consulenti, verranno stabilite, in accordo tra le parti, le parole chiave per procedere alla ricerca di chat, foto e video utili alle indagini, i quali poi verranno estrapolati e analizzati.

L'obiettivo, chiaramente, è trovare riferimenti espliciti alla notte in cui si sarebbe consumata la violenza, così da avere nuovi dettagli e potenziali prove sull'accaduto. Le indagini, coordinate dal pm Rosaria Stagnaro e dall'aggiunto Letizia Mannella, sono condotte dalla Squadra Mobile. La Russa jr dal canto suo ha sempre respinto le accuse.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le analisi sul cellulare di La Russa jr: parole chiave per trovare riferimenti alla violenza

MilanoToday è in caricamento